Nicotine, valium, vicodine,  marijuana, ecstacy and alcohol

Voto
01. Squirt Queen
02. SC
03. 1976
04. Shelbiville
05. Autoctone
06. Own Demon
07. Borrelli's Mule
08. Wind Meadow
09. Saint's Bones
10. Sweet Return
Self produced
2010
Website
TURBOMATT - "Own Demon"

Turbo Mark on drums, Turbo Fra on bass, Turbo Ex on guitar. Turbomatt. Ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la psichedelia. Stavolta niente maniaci del surf né sonni da vino rosso. È il demone interiore, "Own Demom", il vero protagonista del secondo disco del gruppo abruzzese, fuori dopo il debutto omonimo del 2009. L'impasto sonoro è come sempre dei migliori: psych rock che va a braccetto con il boogie'n'roll, garage fosco e plumbeo che si tinge di stoner e minimalismo. Suoni pieni e al tempo stesso scarnificati, perché l'assioma base è identico a sé stesso, è l'eterno ritorno: far fluire la musica per quello che è.
Ecco allora i consueti giri melanconici e sognanti (l'inno alle MILF e alle big boobs di "Squirt Queen", la voluttuosa title track, la dissacrante "Saint's Bones"), i riff cattivi che ti restano marchiati a fuoco nel cervello ("SC"). Momenti stranianti, cibernetici e piuttosto cupi (il wah wah ossessivo di "1976" ha tutto un suo perché, come il loop magnetico di "Autoclone"), assolati stati morriconiani fusi con delizie tex mex ("Shelbiville", la bellissima e iper acida "Borrelli's Mule"). La psichedelia non deve mai mancare da tavola, ci pensano quindi "Wind Meadow" e "Sweet Return" (con tanto di "freaks" in appendice) a donarci la doverosa dote di dilatazione e mestizia. Quella malinconia pura, sana, che fa esplodere con necessità il nostro ego.
Un bastimento carico per chi si ciba di Yawning Man, Ché e Ten East. Tutti gli altri potranno scoprire un magnifico universo in bianco e nero, tanto retrò ed eccitante da lasciare a bocca aperta. E occhi chiusi naturalmente, per guardarsi indietro e generare nuova carne.



Alessandro Zoppo

Back - Archivio Recensioni

 
 
Copyright © 2002 - 2009 Perkele.it. All rights reserved. Informazioni legali

Risoluzione minima consigliata 800 x 600
Sito ottimizzato per IE e Opera versioni 5 o superiori