MOTHER MISERY

Cominciamo pure parlando del nuovo EP intitolato “For The Crows”, quando è stato registrato e come descrivereste il suo sound?Abbiamo cominciato le registrazioni all’incirca nel settembre dello scorso anno per concludere lo scorso gennaio con la stampa e la distribuzione del prodotto finito. Direi che si tratta di un sound più diretto rispetto a quello di “Grandiosity”, con qualche episodio più “easy” che sicuramente riscuoterà grande successo. Una combinazione di buone melodie e riff interessanti, ecco quello che troverete nel nuovo EP!

Il sound di “Grandiosity” ricordava in particolare quello dei migliori Monster Magnet mentre sul nuovo EP vi siete spostati verso qualcosa di più personale e fresco; possiamo considerarla una scelta stilistica o semplicemente una vostra evoluzione musicale?
Probabilmente si è trattato di una naturale evoluzione, grazie anche all’arrivo dei due nuovi membri della band, Jimmy alla batteria e Marcus al basso; tutti quanti condividiamo lo stesso obiettivo che è quello di suonare e comporre la miglior musica possibile, e divertirci facendolo.
Non ci guardiamo attorno cercando di seguire il sound delle band più affermate, semplicemente facciamo e scriviamo quello che proviene dal nostro cuore e dalla nostra testa, come abbiamo sempre fatto e come sempre faremo.

Quali possono essere considerate le vostre maggiori influenze?
Come ho appena detto non cerchiamo di copiare nessun altra band, anche se ogni volta sorgono dei paragoni e ovviamente è impossibile non dichiarare di aver subito l’influenza di altre formazioni, come ad esempio Monster Magnet, Soundgarden, Black Sabbath, Clutch, Gluecifer e molti altri. Tutte grandissime band, e venir paragonati a loro non può essere che un grande onore!

Al momento siete sotto contratto con la tedesca Daredevil Records, come siete entrati in contatto con loro e come vi trovate?
Effettivamente non siamo sotto contratto con loro, anche se ci stanno aiutando dal punto di vista promozionale e nella distribuzione del nostro EP, nonché per quanto riguarda i concerti. È un ottimo rapporto quello che abbiamo e in generale lavorano molto bene per tutte le proprie bands.

Cosa avete in programma dopo la pubblicazione del nuovo EP? Quando possiamo aspettarci l’uscita del secondo full lenght per i Mother Misery?
Certamente quello che vogliamo di più al momento è poter uscire con un secondo album in fretta, dato che è già passato parecchio tempo dall’uscita di “Grandiosity” e non vogliamo che la gente si dimentichi in fretta di noi!
Bisogna però considerare l’aspetto economico che riguarda le registrazioni di un nuovo album, abbiamo quindi pensato di uscire con questo mini di 5 pezzi per attirare l’attenzione di qualche pesce grosso che possa supportarci per la produzione di un full lenght.

Cosa è rimasto nel vostro sound e nella band dell’esperienza Nosedive?
Quello che cerchiamo sempre di mantenere sono le buone melodie all’interno delle nostre canzoni, al di là di questo non credo di suonare più molto simili ai Nosedive al giorno d’oggi.

Lo scorso anno avete girato per l’Europa in tour, che ricordo hai di questa esperienza e quando tornerete di nuovo a suonare dal vivo?
Siamo stati in Germania un paio di volte e ci siamo davvero divertiti, siamo appena tornati da un tour in compagnia dei nostri amici, gli svedesi Stonewall Noise Orchestra, e abbiamo vissuto una delle più belle esperienze della nostra vita. Non vedo l’ora quindi di tornare in tour di nuovo, probabilmente torneremo in Germania questa estate per qualche festival ai quali seguirà forse anche un nuovo tour.

Cosa mi puoi dire dal tuo punto di vista della vostra attuale scena Stoner Rock in Svezia?
Ci sono molte bands ma è difficile organizzare concerti qui in Svezia, ed è questo il motivo per cui siamo costretti a spostarci in altre nazioni, come in Germania ad esempio…

Quali sono i tuoi altri interessi nella tua vita al di fuori della musica?
Oooooh… birra, ragazze e cool cars… troppo ovvia e standard come risposta?? Seriamente, abbiamo tutti quanti un lavoro anche se speriamo di non dover continuare così ancora per molto… ah ah!

Ultimamente sono circolate alcune voci su una possibile re-union dei Kyuss… cosa ne pensi a riguardo e quale altra band ti piacerebbe vedere un giorno di nuovo in attività?
Mi spiace ammetterlo ma non ho mai ascoltato i Kyuss, quindi non ho un’opinione riguardo questa possibile re-union, ma se i fans sono d’accordo ed è una cosa davvero sentita allora credo sia ok. Personalmente mi piacerebbe vedere di nuovo assieme i Soundgarden…

Ok John, grazie per la disponibilità e complimenti per il nuovo mini CD, hai qualche messaggio per i nostri lettori?
Grazie mille e ovviamente continuate a seguire e supportare la scena! E magari se ne avete l’occasione date un ascolto anche ai Mother Misery… 😉

Witchfinder

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *