A VIOLET PINE – Girl

La nuova “ragazza” del “pino viola” ha la pelle morbida e movenze sensuali. Promosso dalla partenopea Seahorse Recordings, “Girl” è il progetto che coinvolge Beppe Procida (voce e chitarra), Paolo Ormas (batteria e sequencer) e Pasquale Ragnatela (basso, pianoforte, voce). La combinazione di sonorità trip-hop, new wave e synth pop caratterizza la prima di A Violet Pine, seguendo a distanza i movimenti di band come Massive Attack, Radiohead, Depeche Mode e The Good Machine.
Senza indugi ci si immerge nel vortice magnetico di “Pathetic”, traccia d’apertura rivelatrice di un sound fino ad ora misterioso che, introduce alla title track, scelta come punto di forza del disco e come protagonista di un enigmatico videoclip, girato e prodotto dalla Rumax Filmakers. Si prosegue con “Even If It Rains” e si passa per “And Them”, due brani che sfilano in sordina esaltando perciò il cambio di marcia, tutto folk, di “Family”.
“25 mg of Happiness” rianima la vena trip-hop dei nostri, per poi fluttuare verso la suadente “Sleep”, vero e proprio confronto diretto con la band di Thom Yorke e compagni. “Sam” e i suoi incalzanti accordi di piano, lentamente si inoltrano su vie melodiche dove l’elettronica diventa padrona, arrivando ad osare come mai aveva fatto fin’ora. I ritmi diventano frenetici, il tribalismo esplode. In fine i quasi sette minuti di “Fragile”, in un lento crescendo, introducono verso “Pop Song for Nice People”, traccia di chiusura del disco.
Onore al merito ai A Violet Pine che, senza lasciarsi sviare dalle pesanti influenze, hanno realizzato un disco di spessore dalle qualità indiscusse. Buona la prima!

Enrico Caselli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *