AA.VV. – Emissions From The Monolith

L’Emissions From The Monolith è un festival dedicato all’heavy rock, al doom, allo stoner e allo sludge che ogni anno ha luogo presso il Nyabinghi di Youngtown, in Ohio. Per celebrare e promuovere l’edizione del 2003 (contraddistinta dalla presenza di innumerevoli band che si sono esibite dal 23 al 25 Maggio alternandosi durante l’arco dei tre giorni) la Maduro Records ha fatto uscire un cd contenente undici tracce di gruppi presenti al festival o che hanno preso parte alla kermesse in passato.
L’idea del dischetto è quella di proporre una panoramica di cosa si può trovare sul palco dell’Emissions negli infuocati giorni del festival. Il piatto forte è rappresentato dalle band presenti con pezzi inediti o estratti dal vivo: innanzitutto il noise sfrenato degli ACID APE (la cui “First things second” è tratta dal loro demo d’esordio), poi la meravigliosa versione riregistrata di “Earthmover” ad opera dei melodic sludgers REBREATHER, l’inedito “Yankee bitch” dei biker rockers sudisti IRONBOSS, una devastante “D is for Denim” dei KUNG PAO catturata dal vivo e “Big muff”, monolito space doom degli incredibili SONS OF OTIS, riproposta dopo un’accurata opera di remasterizzazione.

Per il resto altre mazzate arrivano da gruppi più o meno emergenti: gli STINKING LIZAVETA sorprendono con il loro heavy rock progressivo ed avanguardistico, i PLAYERS CLUB aggiungono tentazioni crossover ad una melodica matassa stoner doom, MEATJACK e FISTULA si gettano lungo i sentieri marci e sudici dello sludge, THE RUBES sono presenti con “The ballad of Sisyphus MacDuff”, capitolo conclusivo del loro ottimo full lenght “Hokum”, e i VOLUME si fanno notare con lo stoner’n’roll di stampo detroitiano di “Colossal freak”.

Dunque una panoramica ampia e completa della scena e dei vari stili che gravitano intorno all’universo “stonato” odierno. Per meglio comprendere cosa bolla in pentola e per assaporare le travolgenti sonorità che si vivono ogni anno a Youngtown…

Alessandro Zoppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *