BRAIN WASHING MACHINE, THE – Rocket on music

Quattro ragazzi della provincia di Padova con tanta grinta da vendere, questa in breve la descrizione dei The Brain Washing Machine, band fondata nell’estate del 2005, con alle spalle esperienze con Hu:t, Traccia Mnestica, As No One, Stoneflowers, ecc.Il primo demo della band veneta porta il nome di “Rocket On Music” ed è un concentrato di stoner liquido, memorie grunge, groove crossover ed impatto metal. Niente male!
Più che ai capostipiti Kyuss, la proposta dei Nostri è maggiormente accostabile agli svedesi Dozer, e pezzi come la breve “Trust in you” e la potente e gustosissima “Tv, the brain washing machine” risultano essere i punti cardine del dischetto.
Tuttavia le restanti song non sono da meno, “Ritual” con i suoi cori facili ed incisivi, “Trust in you” con le sue atmosfere alla Qotsa, “Turn and shake” con il suo ritornello azzeccato, contribuiscono a rendere questo lavoro un episodio tutto sommato ben riuscito.
Il sound generale è buono, belli i suoni di chitarra e davvero notevoli alcuni riff, anche se la linea generale predilige un approccio semplice e diretto nel songwriting, che saltuariamente tende ad essere un po’ scontato. La voce di Baldo è ruvida e tagliente, forse di estrazione grunge, in ogni caso sempre all’altezza e capace di distribuire ottime melodie in diversi frangenti. Ripeto, questo è il primo demo, quindi il tempo per affinare le piccole pecche finora emerse c’è tutto, e gioca a favore della band.
Siete pronti per il lavaggio del cervello?

Davide Straccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *