CELESTIAL – Desolate North

Dal profondo della foresta si levano degli inquietanti suoni, sinistri lamenti ed insidiosi gorgoglii gutturali… Sembra che la natura voglia scatenare la parte più oscura del proprio mistico potere e il progetto Celestial ne sta curando la perfetta colonna sonora: un funeral doom capace di ergere impenetrabili muri onirici basandosi su un claustrofobico ambient che trascina l’ascoltatore nel più profondo degli incubi.Sulla scia di Disembowelment, Skepticism e Thergothon questo one-man-project va a creare un lentissimo dark ambient ricorrendo principalmente all’impiego di tastiere e synth, con l’aggiunta di sporadici effetti di chitarra e recuperando talvolta anche arpe e flauti tipici dei nativi americani.
Artisticamente il lavoro è suggestivo e ottimamente realizzato, ma è doveroso chiarire che all’ascoltatore meno “open-mind” questi lunghi pezzi atmosferici rischiano di apparire quasi tutti uguali e terribilmente noiosi. In conclusione, un lavoro indicato ai più misantropi tra voi, che si sentono a proprio agio passeggiando solitari nella notte nell’oscuro delle foreste più recondite…

The Bokal