CYRUSS – Hate Songs

Otto canzoni d’odio! E’ racchiuso nel titolo l’essenza del disco, secondo lavoro per la sludge band viennese, dopo il buon Hate/Human (recensito su queste pagine http://www.perkele.it/recensioni/cyruss-hatehuman.htm). L’intento di picchiare duro rimane, così come l’odio contro il sistema e contro l’umanità tutta, questo disco è un calcio sui denti. Le coordinate musicali restano immutate, sospese da qualche parte tra Iron Monkey, Bongzilla ed Eyehategod, condite con la solita buona dose di attitudine hardcore. La costruzione dei pezzi è semplice e diretta, la registrazione in presa diretta accentua l’attitudine in-your-face del trio austriaco, il sound generale è buono anche se non eccellente. “Why Dance When Falling” apre le danze, in maniera cadenzata e fangosa, con riff grassi e voce che squarcia l’aria intorno. Tutto il disco procede in maniera accattivante ma senza troppe pretese, tra stoner marcio, doom sgraziato, leggere variazioni punk ‘n roll (“The Owner Of The Shit”) e sporcizia varia (ed eventuale).Questo è il Misanthropic Stoner Sludge dei Cyruss.

Davide Straccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *