DRIVE BY SHOOTING – Big nuts

Nuove devastanti emissioni soniche giungono dalla Germania grazie all’operato del B.e.a.p. Managment, abile talent scout di band dedite a suoni ruvidi e grintosi. Questa volta a scaldare le nostre orecchie ci pensano i Drive By Shooting, giunti al debutto discografico nel 2002 con questo minicd “Big nuts”. La proposta di questi tre scalmanati è qualcosa di veramente folle: nel loro sound confluiscono eccitanti vibrazioni stoner punk e spruzzate di garage rock, un mix di quanto fatto in passato da MC5 e The Stooges e riportato oggi in auge da gente del calibro di The Glasspack e Smoke Blow.
Gli otto pezzi qui presenti spaccano che è un piacere, giostrati a meraviglia dalla voce sguaiata e dalla chitarra sgraziata di Angel, accompagnato al basso da Timo e alla batteria da Brumm. Ritmiche travolgenti e feedback assordanti inondano le casse dello stereo, brani brevi e compatti (l’iniziale “Big nuts”, “Six seven eight one” o “U got 2 rock”), con qualche eccezione nel caso dei tempi dilatati della bellissima “Give me” e nelle variazioni psycho blues di “Mind movin’ day” (con tanto di armonica a rendere il tutto ancora più groovy…). Per il resto si susseguono l’una dietro l’altra schegge veloci e incazzate, tempi rapidi e vocals al vetriolo, insomma un rock senza compromessi che farà la gioia di chi adora i fasti della gloriosa scena di Detroit.

Un dieci pollici in compagnia dei Rotor (altra band stoner della scuderia B.e.a.p.) ha aperto il 2003 dei Drive By Shooting nel migliore dei modi. A questo punto attendiamo solo di vederli dal vivo qui in Italia per testare on stage la loro carica dinamitarda…

Alessandro Zoppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *