FUCKVEGAS – Demo 2004

Ed eccoci qui a parlare nuovamente dei Fuck Vegas. Per chi non lo sapesse si tratta di un trio comasco (oggi ridotto a duo, Andrea voce e chitarra e Francesca basso, vista l’uscita dalla band del batterista Ramon) che si era fatto notare l’anno passato con un interessante demo di debutto. Oggi tornano a martoriare i nostri padiglioni auricolari con un nuovo dischetto di tre pezzi che marchia ancora più a fuoco lo stile del gruppo.
Indie psych? Heavy noise? Definitelo come vi pare, l’essenziale è capire che questi ragazzi ci sanno fare e hanno tutte le qualità per ambire ad un contratto discografico. Un’attitudine lo-fi costruita su ritmiche secche e poco rifinite, sul cantato aggressivo di Andrea e su chitarre acide, furiose, fastidiose come zanzare (nel senso buono eh…).

Ovviamente tre brani sono pochi per emettere un giudizio ma quanto ascoltato fa capire che in questi semi germoglieranno succosi frutti. L’iniziale “Fu” è un grunge noise sfrenato, tra Nirvana e Mudhoney, ideale per fragorose esibizioni dal vivo come colpo d’apertura. La successiva “I didn’t mean it…it’s a crime” si basa su un riff assassino e sulle urla forsennate di Andrea. In molti punti si ravvisa una certa influenza mutuata da One Dimensional Man, garage noise infetto di blues sparato a volumi disumani. E’ comunque questo il miglior esemplare del lotto ed il punto su cui lavorare in futuro. Ultimo tassello è invece “You fall alone”: batteria e basso che si insinuano pian piano, morboso giro di chitarra, esplosioni e ronzii vari e vai con una serie di vocals tra lo stanco ed il debosciato.

Come antipasto non c’è male, attendiamo impazienti un lavoro completo. Speriamo solo che i Fuck Vegas trovino presto un batterista che abbia la pazienza di sopportarli…

Alessandro Zoppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *