HERBA MATE – A Desert Section

Un nuovo tassello si aggiunge al mosaico heavy psichedelico italiano: parliamo degli Herba Mate, nome ispirato alla tisana sud americana e formazione che nasce nel 2001 in provincia di Ravenna dalla voglia di Andrea (chitarra), Alessandro (basso, voce) ed Ermes (batteria) di sperimentare le forme dinamiche e fluttuanti del desert rock. Il risultato è questo “A desert section”, demo che fa davvero ben sperare per l’evoluzione dei tre. Ci troviamo al cospetto di un rock lisergico e visionario, influenzato dal sound dei vari Fatso Jetson, primi Queens Of The Stone Age, Brant Bjork, Yawning Man e Desert Sessions. Insomma, anche in Emilia Romagna c’è chi sente il deserto dentro e prova a darne forma sonora.Le quattro canzoni del dischetto scorrono via che è un piacere: ora morbide, ora aggressive, fanno viaggiare lungo sentieri aridi e polverosi. L’avvio affidato a “Desert inn part I” è un sabbioso affresco ‘kyussiano’, da circo che lascia la città… “En el aire” e “Galathina” si affidano a riff tosti e groovy per andare a poggiare su posizioni stoner rock più canoniche, mentre la conclusiva seconda parte di “Desert inn” è una lenta cavalcata verso orizzonti sconfinati, da assaporare su una auto che corre veloce lambendo rocce secolari e strade battute dal sole (rosso).
Ottima band gli Herba Mate. Gustatevi “A desert section” seduti all’ombra di un albero o nella pace del vostro giardino. Ovviamente accompagnati da una tisana fresca…

Alessandro Zoppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *