LOIMANN – Towards Higher Consciousness

Il progetto Loimann nasce a Torino, e dopo anni di dura gavetta, tre dischi autoprodotti e concerti un po’ ovunque, ha finalmente trovato il momento di decollare e incidere il primo lavoro in via ufficiale grazie alla One Voice Recordings, label di recente costituzione situata a Chivasso.Il trio, formato da Fabio (voce e chitarra), Dario (basso) ed Enrico (batteria), si muove tra sonorità stoner, sfuriate sludge, qualcosa di grunge, più interessanti e moderne aperture psichedeliche che ricordano in alcuni momenti quanto fatto recentemente da gruppi come Baroness e Intronaut.
I dodici brani non presentano particolare varietà e questo potrebbe costituire un limite ma anche un fattore positivo, in special modo per coloro che amano certe atmosfere cupe e tenebrose presenti in buona parte dell’album. Nonostante ciò bisogna sottolineare l’estro di “Lycopodium” ed il magnetismo di “Tetrodotoxin” che, senza nulla togliere agli altri pezzi, suonano più vari e curati nei dettagli.
Dove possiamo invece dare un consiglio è sulla voce, a volte sin troppo avvolta negli effetti utilizzati; maggiore pulizia vocale in certi frangenti potrebbe migliorare il risultato finale. Per il resto “Towards Higher Consciousness” è un disco ben suonato che va assaporato ascolto dopo ascolto e non deluderà gli adepti del genere.
Continuando in questa direzione i Loimann non potranno che togliersi meritate soddisfazioni.

Cristiano Roversi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *