PONAMERO SUNDOWN – Maximum groove (demo) – We shall triumph (demo)

Davvero un esordio che fa ben sperare quello dei Ponamero Sundown. Quattro ragazzi svedesi (Nicke – voce -, Peter – batteria -, Ola – basso -, Anders – chitarra -) devoti allo stoner rock più ossessivo, groovy e robusto. Vengono in mente Kyuss, Orange Goblin, Dozer e The Awesome Machine ascoltando i brani che compongono queste due demo, registrate con la giusta attenzione per suoni spessi e fumosi. Non inventano nulla di nuovo i Ponamero Sundown ma suonano con passione e sudore.“Maximum groove” è un concentrato adrenalinico di chitarre assassine, vocals torride e ritmiche possenti. “Alcoholic deathride” è una marcia impetuosa nel regno del riff, “Frustration blues” azzecca la melodia giusta su un devastante tappeto heavy psych, “Derranged dreams” è una divagazione lisergica che sconfina spesso e volentieri in territori bluesy.
Altrettanto intenso si rivela “We shall triumph”, cinque pezzi carichi e vari al punto giusto, che aggiungono una maggiore componente ’70s al songwriting della band. L’intro di cornamuse di “March of doom” dà il via a “Doctor of evil”, tempi rallentati e potenza modulata come una marcia verso la morte. “Girls from Finland” e “Immortal machine” alternano fendenti heavy, dilatazioni psichedeliche e felici intuizioni melodiche (merito della duttile voce di Nicke). A chiudere i giochi “Espiritu diablo”, languido blues acustico da notte stellata nel bel mezzo del deserto messicano.
Ponamero Sundown, una sana dose di stoner rock deluxe.

Alessandro Zoppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *