TEARWAVE – Tearwave

Letteralmente il nome del gruppo significa “ondata di lacrime”, sarebbe opportuno aggiungere “di nostalgia”. Già, perché ascoltando questo disco il sentimento predominante è la nostalgia, il sapore dolce amaro che accompagna questa sensazione ogni qualvolta essa si presenta. Siamo in campo shoegaze/dreampop, la musica nostalgica per eccellenza; la musica dove le note nascondono delicatamente una malinconia vellutata, appena accennata ma percettibile agli orecchi degli ascoltatori più sensibili.Tearwave incarnano il lato più dolce del genere, e le loro canzono appaiono come specchi dove si riflettono Lush, Cranes e Cocteau Twins. Musica psichedelica sussurrata, non priva di slanci elettrici che comunque non disturbano l’ascolto, musica che fa da sfondo ad una splendida voce femminile che lascia ammaliati al suo sentire. Il trittico iniziale è pura magia dream pop con tre canzoni (“Lotus flower”, “Emotional coccon”, “Trial by fire”) una più bella dell’altra; “Dream bliss” è il matrimonio fra Lush e Cranes e la conclusiva “Nightingale” è una ballata shoegaze da ascoltare all’infinito, immaginando orizzonti infiniti e non perdendo mai la speranza.

Marco Cavallini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *