UNDERDOGS – Rockers From The Beach

Rockers From The Beach: il titolo del demo in questione richiama forse alle spiagge californiane ma non è da quelle parti che arrivano gli Underdogs: le spiagge sono quelle adriatiche e la band è 100% made in Italy. I tre si propongono come nuova promessa dello stoner tricolore e si presentano con 4 tracce abbastanza esplicite nei riferimenti allo stoner di stampo Kyuss/Fu Manchu, pur con alcune influenze alternative rock/metal.L’impostazione tipica del power-trio e soprattutto i riff e gli effetti del chitarrista riprendono con gusto ed incisività l’abusata ma pur sempre piacevole matrice stoner sorretti dal roboante drumming del batterista “The Hell”. La voce porta invece su lidi più famigliari a certo rock alternativo (per non usare termini come grunge/new-metal): curatissima sia nell’impostazione che nella produzione è sicuramente uno degli elementi distintivi di questo lavoro anche se a volte risulta essere troppo in prima piano rispetto agli altri strumenti penalizzandone in parte l’impatto sonoro. Molto buono il songwriting e la scelta dei suoni: ho particolarmente apprezzato Forbiden Sand e You Don’t mentre in alcuni casi avrei preferito meno inflessioni melodiche, come ad esempio in Larva Star.
Concludendo siamo di fronte ad un gruppo dal buon potenziale e dalle idee e la personalità ben chiare e definite: non ci resta che attendere e vedere quel che riusciranno a fare (sicuramente ) sul palco e (spero presto) in occasione di un’uscita discografica ufficiale per qualche volonterosa etichetta, nel frattempo dategli una possibilità richiedendo il loro demo al sito internet www.underdogsweb.com (sito in cui potrete gustarvi uno spassoso videoclip).

The Bokal