Il logo del Fuzz Club Festival 2020

Fuzz Club Festival 2020

Si scaldano i motori per l’edizione 2020 di Fuzz Club Festival, il festival dedicato alle infinite sfumature della psichedelia che si tiene venerdì 28 e sabato 29 agosto all’Effenaar di Eindhoven.

L’etichetta londinese comunica i primi cinque nomi che si esibiscono sul palco dell’evento.

Sonic Boom

Ovvero Peter Kember di Spacemen 3 e E.A.R. (Experimental Audio Research): quando l’abbiamo visto nell’edizione del 2018 sotto forma di Spectrum, è stata davvero un’esperienza emozionante ed intensa.

The Heads

Il ritorno della leggendaria band heavy psych britannica. Un live speciale a vent’anni esatti dall’uscita di Everybody Knows We Got Nowhere, un disco ancora oggi epocale.

Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs Pigs

Riff monolitici e ritmiche ciclopiche per un downtuned heavy psych da sfondare le orecchie. Promossi da Rocket Recordings, che fa uscire il terzo album Viscerals il 3 aprile.

Acid Rooster

Da Lipsia, una delle rivelazioni del 2019 con il loro primo disco omonimo: siamo dalle parti del kraut space rock psichedelico e strumentale.

Verstärker

Arrivano dal Kentucky e definiscono la loro musica “motorik space exploration”: insomma, l’avete capito, dosi abbondanti di kosmiche neokraut.

Le prevendite per il Fuzz Club Festival 2020 sono aperte: info e biglietti sul sito ufficiale del fest.

Per chi non c’è stato nel 2019, questo il nostro report e a seguire la documentazione video di quel che succede ogni anno nel magico weekend olandese.